• Green Soccer Team
  • Green Soccer Team
  • Green Soccer Team

Andrea Gemignani tra i migliori in Arezzo-Pontedera

Partita molto tattica quella giocata quest’oggi tra Arezzo Pontedera. Gli ospiti, dopo una partita impegnata soprattutto a cercare di annullare le iniziative di Tremolada (non sempre in modo proficuo) trova il gol sull’improvviso contropiede impostato grazie all’iniziativa di Gemignani, che lancia lungo su Bazzoffia. Il passaggio laterale in area di rigore per il solito Scappini, che si ritrova a porta vuota, lo pone nella miglior condizione per segnare la sua sedicesima rete stagionale. Si sblocca così una partita che si era ingolfata su un discorso tattico e senza più particolari spunti da una parte e dall’altra, con gli attaccanti ben neutralizzati dalla posizione dei difensori di entrambe le squadre ed i tiri dalla distanza, come già detto, protagonisti. Pontedera che torna alla vittoria dopo un periodo condito da 4 sconfitte consecutive e un pareggio. Vediamo dunque chi sono stati i migliori ed i peggiori della partita.

TOP
Sabatino/Tremolada(Arezzo): Se Tremolada è un ospite fisso della nostra rubrica e la sua nomina è quasi obbligata per il modo illuminato con cui gestisce il gioco anche quest’oggi, menzione doverosa anche per il terzino Sabatino, reo di una prova largamente positiva soprattutto nel primo tempo, con una giustificabile flessione nel secondo dove comunque resta uno dei più propositivi. Il laterale, nella prima metà, affronta proficuamente un ispirato Di Santo (che oggi avrebbe senz’altro causato guai a mezza Lega Pro), vincendo parecchi duelli e tenendo sicura la sua zona di competenza. Tremolada è il maggior pericolo per il Pontedera, squadra che forse oggi è stata impegnata soprattutto a limitarne le azioni, sacrificando qualcosa nella costruzione del gioco. IMPRESCINDIBILI

Andrea Gemignani (Pontedera): Laterale davvero instancabile, mette in scena una prova assolutamente strepitosa dal punto di vista dell’impegno, della resistenza e della propositività. Gemignani è semplicemente ovunque, lì in attacco dove c’è bisogno di sovrapposizioni, con Kabashi e Della Latta alla ricerca di un sostegno a cui dare il pallone, ed in difesa dove rende ardua la vita agli avversari ed instaura un bel duello su Sabatino, dove anche all’ottantottesimo è ancora pronto per neutralizzare il neo entrato Mendicino lanciato in area da Tremolada. DURACELL